15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

MEMORIA E CONTEMPORANEITÀ

04/05/2017
versace
Le collezioni di Versace adottano sempre dei criteri del tutto speciali nell’appartenere al presente. Il più importante riguarda la capacità di reinventare uno stile pur nella fedeltà a un preciso codice genetico. Un primo sguardo alla passerella dell’autunno-inverno 2017 ci fa ravvisare una vaga somiglianza con le proposte (perverse) di un prestigioso brand francese. Spalle... / READ MORE /

Le collezioni di Versace adottano sempre dei criteri del tutto speciali nell’appartenere al presente. Il più importante riguarda la capacità di reinventare uno stile pur nella fedeltà a un preciso codice genetico.

Un primo sguardo alla passerella dell’autunno-inverno 2017 ci fa ravvisare una vaga somiglianza con le proposte (perverse) di un prestigioso brand francese. Spalle iperdimensionate e piumini esagerati appaiono come il grido più violento della contemporaneità.

Ma in verità Versace attinge alla propria memoria degli anni ’80, quando le spalle erano un must dell’epoca e quando il grande Gianni adottava scritte giganti ispirate al Futurismo.

In generale, una collezione graffiante, realmente moderna, ispirata più allo streetwear che al mondo del lusso, nonostante la massiccia presenza delle pellicce. Tanta grafica, tanta pelle nera e tanti colori fluo che spaccano il dark look.

Memory and contemporary

The Versace collections always adopt very special criteria in their participation in the present. The most important is the ability to reinvent a style even in fidelity to a precise genetic code.

A first sight at the autumn-winter 2017 runway makes us see a vague resemblance to the (perverse) proposals of a prestigious French brand. Over-sized shoulders and exaggerated padded jackets appear to be the most violent cry of contemporary times.

But in truth Versace draws its memory of the 1980’s, when shoulders were a must of that era and when the great Gianni adopted giant scripts inspired by Futurism.

In general, a really modern and scratchy collection inspired more by streetwear than the world of luxury, despite the massive presence of the furs. So much graphics, so much black leather and so many fluo colors that break the dark look.

DON'T MISS THIS ONE: LA MEDUSA E IL LEONE