15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

La ricerca di Massimiliano Giornetti per l’immagine dell’uomo di Salvatore Ferragamo prosegue lungo la linea dell’informalità. Qualità e tradizione assai riconoscibili, ma niente nostalgia. Però nemmeno innovazione a tutti i costi: il rinnovamento riguarda semplicemente lo stile, ancora una volta frutto di attenzione ai materiali e alle lavorazioni. Pochi sanno che Firenze, importante crocevia di... / READ MORE /
Non sappiamo se il nuovo corso impresso da Alessandro Michele per Gucci sia in grado di interpretare correttamente e di valorizzare l’identità stilistica della maison fiorentina – anche se noi abbiamo forti dubbi in merito. La nostra curiosità si rivolge soprattutto al modo in cui il nuovo direttore creativo affronta progettualmente il tema dell’identità di... / READ MORE /
La collezione uomo disegnata da Riccardo Tisci per l’autunno-inverno 2015 di Givenchy è la summa dell’impatto visivo. I capi sono basic nel taglio e nella tipologia (a parte le insolite gonne abbottonate sul davanti) mentre sulla superficie sono riprodotti dei tappeti mediorientali. Motivi simmetrici, coloratissimi, ricoprono la figura maschile con un’iconografia mai usata prima d’ora,... / READ MORE /
Nel disegnare la collezione uomo di Louis Vuitton per il prossimo autunno, Kim Jones riesce in due intenti altamente difficili: dare alla collezione una cifra unitaria; e, ancor prima, trovare un elemento di originalità e di identificazione formale, senza far ricadere l’abito maschile nel ridicolo o nel grottesco. Una corda stilizzata e molto ingrandita, spezzata... / READ MORE /
Dopo gli estremismi grafici e cromatici delle passate collezioni maschili, Yoshiyuki Miyamae, direttore creativo di Issey Miyake, recupera – almeno per il momento – la vita reale, l’uomo di tutti i giorni. E sviluppa tutti i temi possibili dello stile urbano, da un estremo all’altro. Le proposte per l’autunno-inverno 2015 spaziano dal formale-fashion fino agli... / READ MORE /
Se l’autunno ’14, per l’uomo di Salvatore Ferragamo, è stato glamour e calligrafico, la stagione fredda del 2015 segue la strada della sensualità e dell’abito “materico”. Lane, sciarpe enormi, tessuti di ispirazione country caratterizzano una collezione decisamente informale, lontana dall’immaginario urbano. L’uomo di Salvatore Ferragamo cammina in un bosco avvolto da tutte le tipologie possibili... / READ MORE /
Il marchio più britannico della moda globale non poteva che rievocare una delle pagine più significative della storia inglese: il legame coloniale con l’India, che ha rappresentato un lungo e intenso momento di scambio culturale. Per Christopher Bailey, direttore creativo di Burberry Prorsum, guardare all’India significa rievocare un mondo lontano, polisensoriale, estraneo dalla rigida etichetta... / READ MORE /
Se non si ricorre a schemi ripetitivi e tradizionali, risulta assai difficile rinnovare il linguaggio del guardaroba maschile, con il rischio della scarsa vendibilità degli abiti. Come sempre ci riesce Giorgio Armani, con la linea Emporio, dove la rivoluzione silenziosa fa leva sul mondo dell’Arte Optical. L’uomo della prossima primavera-estate di Emporio Armani è quasi... / READ MORE /
Nello studio dei fenomeni sociali, di costume e, ovviamente, del fashion, le classificazioni sono una pratica corrente. Per stili, per fasce di consumo, per categorie culturali. Dopo nerd con occhiali pesanti e hipster con la barba sovradimensionata, Canali riafferma il valore della normalità non come fattore di omologazione ma come riscoperta di un’eleganza sussurrata. Andrea... / READ MORE /
Attenzione al dettaglio e rituali semplici: ecco i fondamenti della collezione uomo primavera-estate 2015 di Sergio Rossi. Mescolando i dettami del tailoring più tradizionale al vocabolario estetico della marca, Angelo Ruggeri, direttore creativo, adotta linee pulite ed essenziali. Modelleria retrò e grafismi tridimensionali per il daywear dove il tessuto tecnico effetto paglia intrecciata viene declinato... / READ MORE /
Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli guardano a mondi lontani, esotici. La semplicità delle linee maschili per la primavera-estate 2015 di Valentino ci suggerirebbe uno stile coloniale, ma la ricerca dei temi decorativi va ben oltre. I due direttori creativi della storica maison romana rivisitano le atmosfere tahitiane che Paul Gauguin aveva ritratto alla... / READ MORE /
Le collezioni di Issey Miyake posseggono, da sempre, una valenza emozionale. Sul versante maschile sono sempre molto diverse l’una dall’altra, come se Miyake prima e ora Yoshiyuki Miyamae volessero spingere l’uomo fuori dai cliché, educandolo di volta in volta a nuovi orizzonti vestimentari. In questo caso, Miyamae fa riscoprire la bellezza delle tonalità del mare.... / READ MORE /
Per Antonio Marras, la collezione maschile per la primavera-estate 2015 rappresenta un punto di svolta linguistica. Dopo indagini sugli stili popolari del passato, ecco un reset totale: il protagonista della passerella non è più l’uomo sardo d’altri tempi, ma un ragazzo di oggi, che gioca a calcio nei centri sportivi della città. Giacchini con cappuccio... / READ MORE /
Una collezione che guarda pienamente al passato. Più precisamente che fa rivivere una generazione impegnata nel rifiuto della tradizione. I ragazzi disegnati da Hedi Slimane per Saint Laurent arrivano direttamente dalla California anni ’70, dove e quando libertà voleva dire anche rinnegare le regole. La collezione estiva di Saint Laurent è invece costruita sulla regola... / READ MORE /
Il termine “minimalismo”, utilizzato in diversi campi della creatività, ha diverse accezioni, di cui quella più condivisa riguarda la semplificazione assoluta delle forme. Tuttavia la collezione maschile di Carven per l’autunno-inverno in arrivo non è improntata né al rigore né alla schematicità. Anzi, non rinuncia affatto a scelte ben caratterizzanti. Per la storica maison francese,... / READ MORE /
Niente progresso, glamour ancor meno, ma allo stesso tempo niente classicismo. Per la primavera-estate del 2015 Gucci si rifà a un mondo parallelo, quello militare, le cui evoluzioni stilistiche sono lente e comunque conservatrici. In particolare, Frida Giannini reinterpreta le divise della Marina Militare, più legate all’idea dell’estate e del mare. Grande protagonista, la tela... / READ MORE /