15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

Castamusa è un progetto di moda costruito sui valori manifatturieri di un tempo: alta artigianalità e la sartorialità, rafforzati dalla scelta di materiali eccellenti. Una borsa senza tempo, realizzata da mastri artigiani e progettata da un team tutto italiano così come ogni fase della filiera. I volumi geometrici delle borse si sviluppano sul concetto di... / READ MORE /
Una sottile vena anni ’30 sembra attraversare la collezione autunno-inverno 2015-16 di Salvatore Ferragamo. Oltre a un’irrinunciabile attenzione alla qualità oggettiva dell’abito, i capi confermano l’idea di un’eleganza solida, rassicurante. Del resto Massimiliano Giornetti, da anni a capo dell’ufficio stile del marchio fiorentino, ha ben compreso le radici di Salvatore Ferragamo nel panorama mondiale del... / READ MORE /
Non sappiamo se il nuovo corso impresso da Alessandro Michele per Gucci sia in grado di interpretare correttamente e di valorizzare l’identità stilistica della maison fiorentina – anche se noi abbiamo forti dubbi in merito. La nostra curiosità si rivolge soprattutto al modo in cui il nuovo direttore creativo affronta progettualmente il tema dell’identità di... / READ MORE /
Nessuna perturbazione nel cielo di Jil Sander. Rodolfo Paglialunga, da un anno direttore creativo, sta perpetuando il consueto stile basato sul rigore delle forme e sull’essenzialità dei volumi. Anche se il filone minimalista accoglie molte firme della moda, Jil Sander si concede variazioni sul tema dato che, oltre vent’anni fa, ha fatto da apripista. Ad... / READ MORE /
Per definire il mood della collezione-autunno inverno 2015 di Moncler Gamme Rouge, Giambattista Valli, direttore creativo del marchio, sceglie un ibrido insolito: il mondo dell’equitazione trasportato nella sfera delle nevi. In particolare, la collezione assume una chiara inflessione british, che ci ricorda le corse ippiche di Ascot o le battute di caccia alla volpe. Valli... / READ MORE /
Nel caso di Lanvin, il termine “libertà” significa che il lavoro di Alber Elbasz non si irrigidisce in cliché precostituiti e nemmeno nella tradizione della maison parigina. Semplicemente, l’attuale direttore creativo interpreta e rinnova un mood rileggendo ogni volta in modo diverso uno spirito impalpabile. Le collezioni di Lanvin, difatti, non sono mai super coerenti... / READ MORE /
Oramai il contributo creativo di Alessandra Facchinetti per il marchio Tod’s ha raggiunto una fase matura e ben definita. Dopo aver riprogettato in modo efficace e chiaro l’identità del prodotto, la designer lavora sui dettagli e su sottili variazioni tematiche. Il primo aspetto di persistenza riguarda i colori. Sono riconfermati in pieno il rosa biscotto... / READ MORE /
In occasione dei suoi esordi sulle passerelle londinesi, David Koma era stato indicato come una figura creativa realmente nuova grazie a uno stile graffiante e deciso. Geometrie, linee rigorosissime, colori netti erano i leit motiv di un linguaggio decisamente contemporaneo. Con l’assunzione della direzione artistica di Mugler, il suo profilo si è sdoppiato. Estremismi e... / READ MORE /
Coerenza e variazione. Imprevedibilità e cliché. Ripetitività nella sregolatezza. Il linguaggio di Vivienne Westwood è metamorfico, si adatta ai tempi e alle esigenze del mercato globale pur mantenendo degli standard formali assai riconoscibili. Le collezioni si susseguono, le etichette si moltiplicano e ogni volta si rinnova il sapore della Londra punk degli anni ’70, quando... / READ MORE /
Tanta poesia, ma anche uno sguardo all’idea del lusso internazionale. Niente esistenzialismo, ma un’attenzione verso un linguaggio metropolitano e global. Anche nella collezione autunnale 2015, Antonio Marras mantiene vivo il proprio interesse verso la ruralità sarda portandovi una forte semplificazione e, al tempo stesso, una nuova dimensione di preziosità. Una collezione brillante, convincente, cosmopolita. I... / READ MORE /
La direzione artistica di Pierpaolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri ha condotto lo stile di Valentino verso una dimensione sognante, surreale. Nella loro ricerca espressiva, la donna diventa ancora più eterea. Pur rimanendo in un ambito classico, i due designer vanno definendo un linguaggio nuovo, un “qualcosa” che prima non c’era, in una tensione perenne... / READ MORE /
Il programma estetico di Bottega Veneta è quello di creare una moda friendly, rilassante, comoda, per accontentare una fascia di clienti non interessata all’innovazione come valore prioritario. Ciò accade senza perdere di vista la elevatissima qualità del prodotto. Anche quando entrano in gioco spunti formali provenienti dalle avanguardie pittoriche del secondo dopoguerra, il tono figurativo... / READ MORE /
La collezione uomo disegnata da Riccardo Tisci per l’autunno-inverno 2015 di Givenchy è la summa dell’impatto visivo. I capi sono basic nel taglio e nella tipologia (a parte le insolite gonne abbottonate sul davanti) mentre sulla superficie sono riprodotti dei tappeti mediorientali. Motivi simmetrici, coloratissimi, ricoprono la figura maschile con un’iconografia mai usata prima d’ora,... / READ MORE /
Senza un filone stilistico dominante, la moda è forse il settore più pluralista del mondo della creatività. Tra contemporaneità e citazione, tra romanticismo e tecnologia, nella moda c’è spazio per tutto e per tutti, come fa Balmain nel trascrivere il linguaggio degli anni ’80. Olivier Rousteing, direttore creativo del marchio francese, saccheggia l’immaginario di quel... / READ MORE /