15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

REMINISCENZE POSTMODERNE

11/09/2014
La collezione firmata Proenza Schouler manifesta un fil rouge coerente ma ciascun outfit è costruito con l’artificio del contrasto tra i singoli pezzi, che sono prevalentemente tre. Difatti pattern, materiali e colori stanno insieme per collisione più che per armonia. Questa è la scelta linguistica dei direttori creativi Lazaro Hernandez e Jack Mccollough, che immaginano... / READ MORE /

La collezione firmata Proenza Schouler manifesta un fil rouge coerente ma ciascun outfit è costruito con l’artificio del contrasto tra i singoli pezzi, che sono prevalentemente tre. Difatti pattern, materiali e colori stanno insieme per collisione più che per armonia. Questa è la scelta linguistica dei direttori creativi Lazaro Hernandez e Jack Mccollough, che immaginano una donna avulsa da ogni classicismo.

Nella collezione si fondono però due eredità: quella del Bauhaus, con combinazioni astratte e asimmetriche, e quella del design postmodernista, con un particolare tributo alle creazioni di Ettore Sottsass per Memphis: arredi costruiti con elementi dai colori e dalle texture contrastanti, in nome di un’espressività dirompente.

La donna di Proenza Schouler è audace ed energica: i fiori e i ricami cedono il posto a contorte venature lignee e a squame irregolari, il tutto rielaborato in chiave acido-digitale. La tinta unita serve solo a esaltare quei pattern innovativi.

La silhouette è formata da maniche bombate, vita strizzata, spalle calate e tagli impazziti. Nella collezione sono presenti pantaloni affusolati, anche se viene privilegiata la gonna tagliata a mezza coscia.

Postmodern reminiscences – The collection by Proenza Schouler manifests a coherent fil rouge but each outfits are constructed with the artifice of the conflict between the individual pieces, which are mainly three. In fact, patterns, materials and colors are set for collision rather than harmony. This is the linguistic choice of creative directors Lazaro Hernandez and Jack McCollough, who imagine a woman disconnected from each classicism.

In the collection come together, however, two legacies: that of the Bauhaus, with abstract combinations, asymmetrical, and that of the post-modernist design, with a special tribute to the creations of Ettore Sottsass for Memphis: furniture built with elements with colors and contrasting textures, in the name of a disruptive expressiveness.

The woman of Proenza Schouler is bold and energetic: the flowers and embroidery give way to wooden twisted veins and to irregular scales, all of which reworked in acid-digital key. The solid color only serves to highlight those innovative pattern.

The silhouette is formed by convex sleeves, waists, falling shoulders and crazy cuts. The collection includes tapered pants, even if it is privileged skirt cut to mid-thigh.

DON'T MISS THIS ONE: GEOMETRIA VERSUS NATURA