15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

LA MANIPOLAZIONE DEL TAILLEUR

07/12/2015
Il lavoro di Miuccia Prada agisce, per la moda, come un acido corrosivo. La signora più sovversiva del fashion system milanese sottopone l’abito a contaminazioni, alterazioni, reinvenzioni, facendo sublimare il “brutto” in un nuovo ordine borghese. Il tailleur, cuore del bon ton al femminile, viene reinterpretato da Prada secondo codici davvero originali. Oltre che sugli... / READ MORE /


Il lavoro di Miuccia Prada agisce, per la moda, come un acido corrosivo. La signora più sovversiva del fashion system milanese sottopone l’abito a contaminazioni, alterazioni, reinvenzioni, facendo sublimare il “brutto” in un nuovo ordine borghese.

Il tailleur, cuore del bon ton al femminile, viene reinterpretato da Prada secondo codici davvero originali. Oltre che sugli abiti della primavera-estate ’16, la decostruzione avviene soprattutto a livello concettuale. Gonne scomposte e ricomposte, informali, si abbinano a giacche tagliate a sacco, trasgressive nel loro essere geometricamente rigide

Ancora una volta, un mood no-season. I materiali sono tanti, dall’astrakan e da tweed fino alle organze, trattati con geometrie variabili. I colori sono molto sofisticati, tendenti anch’essi all’acido, a forti contrasti.

Per Prada, un’altra collezione che va a bersaglio. Convincente, coerente, con un forte senso della sintesi stilistica. E anche dell’equilibrio tra innovazione e tradizione.

Manipulation of the tailleur – The work of Miuccia Prada acts, for fashion, like a corrosive acid. The lady more subversive of the fashion industry in Milan submit the suit to contaminations, alterations, reinventions, doing sublimate the “bad” in a new bourgeois order.

The suit, the heart of bon ton for women, is reinterpreted by Prada through really original codes. As well as on the clothes for spring-summer ’16, deconstruction takes place mainly at the conceptual level. Skirts decomposed and recomposed, informal, are combined with jackets bag shaped, infringing in their being geometrically rigid.

Again, not a mood-season. The materials are so many, from astrakan and tweed to organza, treated with variable geometries. The colors are very sophisticated, tending also to acid, with strong contrasts.

For Prada, another collection beating that target. Convincing, coherent, with a strong sense of stylistic synthesis. And also of the balance between innovation and tradition.

DON'T MISS THIS ONE: ORIENTE AD ALGHERO