15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

L’ARCHITETTURA DELLA CUCITURA

10/21/2014
Anche se le avventure concettuali di Miuccia Prada non conoscono limiti, è difficile reinventare l’uomo a ogni collezione. La proiezione verso il futuro non ha mai rappresentato il perno della ricerca di Prada, ma la “diversità” della sua moda sta proprio in un sottile gioco di contaminazioni e di sconvolgimenti tra le parti dello stesso... / READ MORE /

Anche se le avventure concettuali di Miuccia Prada non conoscono limiti, è difficile reinventare l’uomo a ogni collezione. La proiezione verso il futuro non ha mai rappresentato il perno della ricerca di Prada, ma la “diversità” della sua moda sta proprio in un sottile gioco di contaminazioni e di sconvolgimenti tra le parti dello stesso abito.

Talvolta, la peculiarità trova sviluppo partendo anche da un’impostazione minimalista. Per la primavera-estate ’15 sfila un uomo assai rigoroso: tagli asciutti, come nella Swinging London, e colori molto scuri. Anche le tipologie dei capi non concedono nulla all’innovazione: spolverini, giubbini e golf sono improntati ancora a un bon ton intramontabile.

Miuccia Prada annulla la personalità del tessuto, ma sottolinea il suo taglio mettendo in risalto le cuciture: le impunture bianche solcano e bordano le tinte unite sui toni del blu e del nero. Insomma, si crea un gioco di nervature, dove il perimetro dell’abito prevale sull’identità della superficie.

La cucitura disegna un’architettura come nelle cattedrali gotiche. Un elemento – finora – secondario diventa un fattore espressivo determinante, che ricorre uniformemente in quasi tutta la collezione.

The seam’s architecture – Although the conceptual adventures of Miuccia Prada knows no limits, it is difficult to reinvent the man in every collection. The projection into the future has never been the pivot of the search for Prada, but the “diversity” of his fashion lies in a subtle play of contamination and upheaval between the parts of the same clothe.

Sometimes the peculiarity gets development starting also with a minimalist approach. For spring-summer ‘15 shows a man very rigourous: slim cuts, as in Swinging London, and very dark colors. Also the types of dresses do not allow anything to innovation: coats, jackets and pulls are based to a male bon ton timeless.

Miuccia Prada cancels the personality of the fabric, but stresses his cut highlighting the seams: the white stitching plow and edge solid colors in shades of blue and black. In short, it creates a play of ribs, where the clothe’s perimeter prevails on the identity of the surface.

The seam draws an architecture such as in the Gothic cathedrals. An element – until now – secondary becomes a decisive factor of expression, which uniformly occurs in almost the entire collection.

DON'T MISS THIS ONE: FUTURISMO LUNGO L’ARNO