15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

FATE DIGITALI

06/07/2015
Dopo anni di immaginario onirico, le fate di Mugler diventano reali, entrano nella vita di ogni donna e si fanno interpreti della dimensione digitale. Sexy, accattivanti, ma proiettate nella nostra epoca, a partire dalla struttura semplice dei miniabiti da cocktail: David Koma, direttore artistico del marchio parigino, disegna una collezione scattante, realmente contemporanea, che assorbe... / READ MORE /

Dopo anni di immaginario onirico, le fate di Mugler diventano reali, entrano nella vita di ogni donna e si fanno interpreti della dimensione digitale.

Sexy, accattivanti, ma proiettate nella nostra epoca, a partire dalla struttura semplice dei miniabiti da cocktail: David Koma, direttore artistico del marchio parigino, disegna una collezione scattante, realmente contemporanea, che assorbe influenze futuristiche così come suggestioni fetish.

Asimmetrie audaci, borchie, tantissimo bianco e decorazioni che richiamano i circuiti elettronici sono i tratti caratterizzanti di una collezione no season, nonostante sia destinata alla prossima stagione autunno-inverno. Dove gli abiti sono troppo accollati, i tagli compensano con spacchi vertiginosi.

La collezione Mugler risente molto della maniera progettuale di David Koma, che comunque ne rispetta il DNA cosmico: tanti abiti aderenti al corpo, costruiti su pochi segni, più tecnologici che couture.

Digital pixies – After years of dreamlike imagery, the fairies of Mugler become real, enter the life of every woman and are interpreters of the digital dimension.

Sexy, eye-catching, but projected in our time, from the simple structure of cocktail’s mini-dresses: David Koma, artistic director of the Parisian brand, designs a collection snappy, really contemporary, absorbing influences futuristic as well as fetish suggestions.

Bold asymmetries, studs, so much white and decorations that recall the electronic circuits are the characteristic features of a collection no season, despite being intended to next autumn-winter season. Where the models are too high-necked, cuts offset by with slits.

The Mugler collection reflects much of the fashion design by David Koma, who still respects the cosmic DNA: many clothes close to the body, built on a few signs, most technological than couture.

DON'T MISS THIS ONE: ADOLESCENZA E MAGIA