15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

LE ROMANTICHE DI MILANO

29/06/2015
Anche senza troppi clamori mediatici, Luisa Beccaria lavora da sempre su uno stile molto preciso e definito. Le sue collezioni si attestano sempre su un grado di femminilità molto elevato. Questa scelta è rafforzata da un linguaggio sempre in bilico tra tradizione romantica e contemporaneità. È una donna sognante, un po’ cocotte e un po’... / READ MORE /

Anche senza troppi clamori mediatici, Luisa Beccaria lavora da sempre su uno stile molto preciso e definito. Le sue collezioni si attestano sempre su un grado di femminilità molto elevato. Questa scelta è rafforzata da un linguaggio sempre in bilico tra tradizione romantica e contemporaneità.

È una donna sognante, un po’ cocotte e un po’ intellettuale, quella disegnata dalla stilista milanese per l’autunno-inverno del 2015. Pur essendo destinati alla stagione fredda, gli abiti esprimono una grande lievità.

In generale, i tagli richiamano alla memoria gli anni ’40. I capi, curiosamente abbinati a baschi dal sapore parigino, presentano una struttura molto semplice e sostanzialmente classica. La vita è molto segnata e la lunghezza rimane appena al di sotto del ginocchio. Le “decorazioni” fitomorfe rimangono il tratto distintivo del linguaggio di Luisa Beccaria, ma senza essere invasive.

Il garbo e la raffinatezza di questa collezione sono favoriti anche dall’uso di colori spenti – diverse tonalità di grigio, il verde muschio e il pergamena – che mantengono il mood autunnale.

Milano’s romantic girls – Even without much media clamors, Luisa Beccaria has always worked on a style very precise and defined. Her collections always stood on a very high degree of femininity. This choice is supported by a language poised between romantic tradition and contemporary dimension.

Is dreamy lady, a bit ‘cocotte and a little’ intellectual, the one created by the Milanese designer for fall-winter 2015. While concentrated on the cold season, the clothes express great lightness.

In general, the tailoring is reminiscent of the ‘40s. The items, curiously paired berets of Parisian flavor, have a very simple structure and essentially classical. The waist is very marked and the length remains just below the knee. The phytomorphic “decorations” remain the hallmark of the language of Luisa Beccaria, but without being invasive.

The grace and the elegance of this collection are also favored by the use of dull colors – various shades of gray, moss green and parchment – that keep the autumn mood.

DON'T MISS THIS ONE: NEL SEGNO DELL’ELEGANZA