15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

ECLETTISMO IN PASSERELLA

12/01/2014
Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, continua la trascrizione di immagini provenienti dagli anni ’70. Questa scelta stilistica comporta due vantaggi: accumulo di silhouette compatte e lineari, da un lato; dall’altro, ripercorrere un’estetica moderna ma già conosciuta. La Giannini ha desiderato una collezione pratica, veloce, pensata più per il giorno che per le grandi occasioni.... / READ MORE /

Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, continua la trascrizione di immagini provenienti dagli anni ’70. Questa scelta stilistica comporta due vantaggi: accumulo di silhouette compatte e lineari, da un lato; dall’altro, ripercorrere un’estetica moderna ma già conosciuta.

La Giannini ha desiderato una collezione pratica, veloce, pensata più per il giorno che per le grandi occasioni. Per questo vediamo in passerella tanti abiti corti e asciutti, in camoscio, denim e cotone stampato, in un color booklet abbastanza esteso.

Tuttavia, la collezione Gucci primavera-estate 2015 è ben più eclettica di quello che appare. Per il giorno, la Giannini, ricorre a uno stile europeo e urbano; per le situazioni leisure, il jeans si ispira al mondo americano-country; infine, per gli abiti da cocktatil, tutti rigorosamente corti, opta per il decorativismo cinese.

In ogni caso, si tratta di un déjà vu che punta al lusso. Capi semplici, rigorosi, ma curatissimi nei dettagli e di altissima qualità manifatturiera, che deriva anche dalla profusione di materiali preziosi come il camoscio, la pelle di agnello, i pizzi e la seta.

Eclecticism on the catwalk – Frida Giannini, creative director of Gucci, continues the transcription of images from the 70s. This stylistic choice has two advantages: accumulation of and linear and compact silhouettes, on the one side; on the other hand, to trace a modern aesthetic but already known.

Giannini wanted a practical and fast collection, designed more for the day than for special occasions. This is why we see so many short and tight dresses on the catwalk, by suede, denim and cotton printed in a quite extensive color booklet.

However, the collection Gucci Spring-Summer 2015 is more eclectic than it appears. For the day, the Giannini, uses a European style and urban; for leisure situations, the jeanswear is inspired by American-country; finally, for cocktatil dresses, all made short, she opts for the Chinese decorativism.

In any case, it is a déjà-vu pointing to luxury. Simple and rigorous items, but very cared in details and manufactured on an high-quality level, which comes also from the profusion of precious materials such as suede, lamb leather, lace and silk.

DON'T MISS THIS ONE: BORGHESIA DECADENTE