15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

VIRILE GIOVENTÙ SPORTIVA

24/03/2014
Anche se la virilità cui si fa cenno nel titolo resta sicuramente molto sofisticata, Riccardo Tisci, direttore creativo di Givenchy, attinge a piene mani nell’iconografia legata al mondo del basket, sport maschile per eccellenza. Oltre ad ambientare la sfilata in un palazzetto apposito, riporta su felpe e bomber le linee circolari che segnano i campi... / READ MORE /

Anche se la virilità cui si fa cenno nel titolo resta sicuramente molto sofisticata, Riccardo Tisci, direttore creativo di Givenchy, attinge a piene mani nell’iconografia legata al mondo del basket, sport maschile per eccellenza. Oltre ad ambientare la sfilata in un palazzetto apposito, riporta su felpe e bomber le linee circolari che segnano i campi dove si svolgono le partite.

Nella collezione vi è ben poco di formale: tutto si ispira allo sport, allo stile del tempo libero, ai college americani e perfino all’ambito della gioventù underground, anche se la figura maschile viene “ingabbiata” in un evidente impianto geometrico. Difatti i volumi sono comodi e oversize: i pantaloni scivolano e i golf ricalcano le forme degli anni ‘80.

Tisci lavora sul nero e sulla palette dei grigi. Unica trasgressione, le pennellate gouache a colori forti su fondo nero.

Il tema più arduo, per Tisci, è stato certamente quello del pantalone che, nel guardaroba maschile, rappresenta l’elemento a più basso grado di innovazione. Anche lì, il designer riversa le geometrie curve per seguirne la silhouette abbondante e morbida generale e per sottolineare le tasche. Queste ultime sono enfatizzate anche da bande di tessuto a forte contrasto, soluzione che appare molto originale e per nulla leziosa.

Manful sporty youth – Although the virility which mention is made in the title is very sophisticated, Riccardo Tisci, creative director of Givenchy, redraws liberally iconography linked to the world of basketball, men’s sport par excellence. In addition to the fashion show set in a special building, he transfers on the jumpers and bomber circular lines that mark the fields where you play the games.

In the collection there is very little of formal: everything is inspired by sport, leisure style, american colleges and even to the underground youth, although the male figure is “caged” in a clear geometric layout. In fact, the volumes are comfortable and oversized: the pants slide and golf are inspired by the shapes of the 80s.

Tisci works on the black and on the palette of grays. The only transgression, gouache brushstrokes in bright colors on a black background.

The theme harder to Tisci was certainly one of the pants that, in the male wardrobe, represents the element with lowest degree of innovation. Even there the designer pours curved geometries to follow the general silhouette plenty and soft and to point up the pockets. These ones are also emphasized by strong stripes of fabric in contrast, a solution that looks very original and not at all prissy.

DON'T MISS THIS ONE: CLASSICO, MA ALTERNATIVO