15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

OPERAZIONE SOTTOVESTE

02/10/2015
Il messaggio, eccezionalmente da New York, arriva forte e chiaro. La donna di Givenchy, disegnata da Riccardo Tisci, risolve definitivamente l’antinomia tra aggressività e femminilità. Lo show è dominato dal senso dell’uniformità e della variazione sul tema. Nella collezione estate 2016 il bianco puro si contrappone al nero profondo. Tantissimi outfit interpretano l’icona della sottoveste... / READ MORE /

Il messaggio, eccezionalmente da New York, arriva forte e chiaro. La donna di Givenchy, disegnata da Riccardo Tisci, risolve definitivamente l’antinomia tra aggressività e femminilità.

Lo show è dominato dal senso dell’uniformità e della variazione sul tema. Nella collezione estate 2016 il bianco puro si contrappone al nero profondo. Tantissimi outfit interpretano l’icona della sottoveste in pizzo e della vestaglia da camera, simbolo storico della donna sexy.

Eppure Tisci stravolge l’abito che esprime simultaneamente purezza e malizia: lo taglia di sghembo, lo rende asimmetrico, lo perfora e incrocia improvvisamente con fasce di tessuto, lo allontana e lo avvicina al corpo in un gioco di sovrapposizioni, in un numero impressionante di declinazioni. E lo rende adatto a qualsiasi circostanza, dalla spiaggia (!) alla gran sera.

Il messaggio di Givenchy è sicuramente forte, dicevamo. Ma lo è solo sul piano visivo. Nonostante tutta la manipolazione di una materia classica, l’effetto del singolo abito rimane quello del déjà vu e dell’assenza di una vera e propria ricerca.

Operation Petticoat – The message, exceptionally from New York, comes through loud and clear. The woman Givenchy, designed by Riccardo Tisci, solves the contradiction between aggressiveness and femininity.

The show is dominated by the sense of uniformity and variation on the theme. In summer 2016 collection the pure white contrasts with deep black. Many outfits interpret icon lace petticoat and dressing gown, historical symbol of sexy woman.

Yet Tisci distorts the dress that simultaneously expresses purity and cunning: he cuts it sideways, makes it asymmetrical, perforates and suddenly crosses with bands of fabric, bring near and removes it to the body in a game of overlapping, in an impressive number of declinations. It makes it suitable for any occasion, from the beach (!) to the evening gown.

The message of Givenchy is definitely strong, we said. But it is only on a visual level. Despite all the manipulation of a classic material, the effect of the single dress remains that of déjà vu and the absence of a true research.

DON'T MISS THIS ONE: LA TERZA NATURA