15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

GEOMETRIE IN EQUILIBRIO

20/02/2015
David Koma è un designer della nuova generazione. Il suo percorso creativo, inevitabilmente, è segnato da riferimenti alle figure più progressiste della moda globale. Eppure egli perfeziona il proprio linguaggio usando linee e colori senza mezze misure, come segni forti sul corpo della donna. Insomma, uno stile senza esitazioni. La geometria è sempre il tratto... / READ MORE /

David Koma è un designer della nuova generazione. Il suo percorso creativo, inevitabilmente, è segnato da riferimenti alle figure più progressiste della moda globale. Eppure egli perfeziona il proprio linguaggio usando linee e colori senza mezze misure, come segni forti sul corpo della donna. Insomma, uno stile senza esitazioni.

La geometria è sempre il tratto distintivo delle sue collezioni. E così anche per quella dedicata alla primavera estate di quest’anno.

David Koma costruisce abiti essenziali, attillati, molto slanciati. Gonne cortissime si alternano a pantaloni a sigaretta. Le linee rigorose verticali si intersecano con tagli obliqui, soluzione che conferisce al modello un effetto dinamico. La manipolazione della geometria approda a un elevato grado di equilibrio visivo proprio grazie alle asimmetrie.

Il colore è utilizzato nella misura sufficiente a sottolineare quegli impianti grafici. Infatti il booklet cromatico si limita alle tonalità più amate dal designer: bianco, nero e azzurro, con insolite (e brevi) incursioni di giallo limone.

Geometries in balance – David Koma is a designer of the new generation. His creative way, inevitably, is marked by references to the most progressive figures of the global fashion. Yet he perfects his own language using lines and colors without half measures, as strong signs on the body of the woman. In short, a style without hesitation.

The geometry is always the main hallmark of his collections. And so for that for spring-summer of this year.

David Koma builds essential clothes, tight, very slender. Short skirts are alternate to cigarette pants. The strict vertical lines intersect oblique cuts, a solution that gives the model a dynamic effect. The manipulation of geometry reaches to a high degree of visual balance really through the asymmetries.

The color is used to the extent sufficient to emphasize that graphic schemes. In fact, the chromatic booklet is limited to shades most loved by the designer: white, black and blue, with unusual (and short) raids of lemon yellow.

DON'T MISS THIS ONE: MASSE IN MOVIMENTO