15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

MISSIONE TERRESTRE

26/06/2014
A New York il coefficiente di innovazione nella moda è molto elevato. Anche Alexander Wang contribuisce in modo fertile a quel clima. Le forme limpide dei suoi abiti possono richiamare alla memoria le proposte futuristiche di Pierre Cardin degli anni ’60. Abiti e cappotti tagliati a sacco, con orlo sopra al ginocchio, sono il leit... / READ MORE /

A New York il coefficiente di innovazione nella moda è molto elevato. Anche Alexander Wang contribuisce in modo fertile a quel clima. Le forme limpide dei suoi abiti possono richiamare alla memoria le proposte futuristiche di Pierre Cardin degli anni ’60.

Abiti e cappotti tagliati a sacco, con orlo sopra al ginocchio, sono il leit motiv della collezione per il prossimo autunno-inverno, per le quali Wang sceglie un tessuto grigio chiaro. Il taglio è ultra basic, poiché vi vengono applicate tante tasche in rilievo, una diversa dall’altra, per contenere i piccoli strumenti per la vita metropolitana: insomma, una sorta di gear-dress.

Gli altri due temi interessanti della collezione sono i golf, ritmati da semicilindri che conferiscono alla superficie un singolare effetto 3D, e i tailleur da cocktail, rigorosissimi, dall’immagine quasi spaziale, rivestiti da una quadrettatura-mosaico.

La donna di Alexander Wang è radicata nel presente ma guarda al futuro. Nella collezione non vi è alcuna citazione del vestire tradizionale, a parte il mood Space Age che la pervade in senso generale. Diafana, senza età, svolge una perenne missione terrestre.

Terrestrial mission – In New York, the coefficient of innovation in fashion is very high. Alexander Wang also in fertile way contributes to that climate. The pure forms of his clothes may call to mind the futuristic proposals Pierre Cardin 60s.

Coats and dresses sac-cut, with hem over the knee, are the leitmotif of the collection for next autumn-winter, for which Wang chose a light gray fabric. The cut is ultra basic, because many pockets in relief has applied, all different, to hold small tools for urban life: in short, a sort of gear-dress.

The other two interesting themes of the collection are the pulls, punctuated by half-cylinders which give the surface a unique 3D effect, and cocktail clothes, rigorous, almost from the space look, covered by a grid-mosaic.

The woman of Alexander Wang is rooted in the present but looks to the future. In the collection there is no mention of the traditional dress, apart from the Space Age mood that pervades in general sense. Diaphanous, ageless, plays a perpetual mission in the Earth.

DON'T MISS THIS ONE: GUERRIERA URBANA