15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

LA REGINA DEL DESERTO

18/01/2016
Cinquanta sfumature della sabbia al variare della luce. I toni magici e accattivanti delle spezie sulle bancarelle di un suk arabo. Non sappiamo esattamente a quale tema ricondurre questa collezione di Alberta Ferretti … ma non importa, lasciamoci trasportare da una sinfonia di colori caldi… Alberta Ferretti immagina un’estate baciata dal sole, che valorizza gli... / READ MORE /

Cinquanta sfumature della sabbia al variare della luce. I toni magici e accattivanti delle spezie sulle bancarelle di un suk arabo. Non sappiamo esattamente a quale tema ricondurre questa collezione di Alberta Ferretti … ma non importa, lasciamoci trasportare da una sinfonia di colori caldi…

Alberta Ferretti immagina un’estate baciata dal sole, che valorizza gli ocra, i rossi mattone, i gialli dello zafferano e del curry, accostati fra loro in pattern quasi tribali, riconducibili alla cultura beduina ma superfemminile e chic, oppure a contrasto con la purezza del bianco.

Nella collezione estiva del 2016, non vi sono rigide distinzioni tra outfit da giorno e abiti da sera. Lo stesso linguaggio fluttua da una dimensione all’altra: niente rigore, ma tanto sogno, tanta sensualità.

La donna di Alberta Ferretti racconta il viaggio nel deserto, ma anche un’attenta ricerca tra tessuti, materiali e lavorazioni. Grande abilità e maestria nel comporre una collezione variegata, ricca di soluzioni costruttive e di dettagli.

The queen of the desert – Fifty shades of sand at the variation of the light. The magical tones and appealing on spice stalls of an Arab souk. We do not know exactly what the theme is behind this collection of Alberta Ferretti … but no matter, let us be carried away by a symphony of warm colors…

Alberta Ferretti imagines a summer bathed in sunlight, which enhances the ocher, brick reds, the yellows of saffron and curry, combined in almost tribal pattern, due to the Bedouin culture but superfeminine and chic, or in contrast with the purity of white.

In the summer collection of 2016, there are no hard distinctions between outfits for day and evening wear. The same language fluctuates from one dimension to the other one: no rigour, but much dream, so much sensuality.

The woman of Alberta Ferretti tells the journey in the desert, but also a careful research about fabrics, materials and craftsmanship. Great skill and mastery in composing a varied collection, full of constructive solutions and details.

DON'T MISS THIS ONE: CARTOLINE DA TAHITI