15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 0 4000 1 0 horizontal http://www.dresss.it 300

THINKING ABOUT FASHION, GLAMOUR AND STYLE

NUOVE FORME DI ELEGANZA

17/06/2014
La capacità inventiva di Phillip Lim, designer quarantenne cino-americano, è veramente molto estesa. Per ogni collezione riesce a trovare forme espressive sempre nuove senza mai ripetersi e soprattutto senza mai ripetere in modo meccanico temi derivati dal passato. Insomma, Lim è uno stilista pienamente calato nella contemporaneità. Il tratto che unifica le sue creazioni è... / READ MORE /

La capacità inventiva di Phillip Lim, designer quarantenne cino-americano, è veramente molto estesa. Per ogni collezione riesce a trovare forme espressive sempre nuove senza mai ripetersi e soprattutto senza mai ripetere in modo meccanico temi derivati dal passato. Insomma, Lim è uno stilista pienamente calato nella contemporaneità.

Il tratto che unifica le sue creazioni è la ricerca di nuove dimensioni di eleganza. Ogni abito, seppur sperimentale e “nuovo”, ricerca forme armoniche e sofisticate. Questo, forse, è l’unico aspetto che lega Lim alla tradizione pre-’68, quando le donne erano eleganti nel senso del codice sociale.

Intersezioni di superfici, inusuali accostamenti di colori e di materiali, assieme a proporzioni rivisitate, strutturano la collezione autunno-inverno 2014-15 di 3.1 Phillip Lim. Tutto è asimmetrico, come vuole l’indirizzo anti-classico. Le parti sono ricombinate secondo il principio del contrappunto, che è ricerca di armonia tra elementi apparentemente dissonanti.

La leggerezza progettuale è diffusa in tutta la collezione, molto variegata, senza una un tema dominante, che si articola tra cappotti-puzzle, pantaloni oversize, tessuti a macro-scacchi e gonne lunghe.

New ways of elegance – The inventiveness of Phillip Lim, forty designer Chinese-American, is really extensive. For each collection he always manages to find new forms of expression without ever repeating itself, and above all without ever repeating mechanically themes derived from the past. In short, Lim is a designer fully immersed in the contemporary world.

The trait that unifies his creations is the search for new dimensions of elegance. Each dress, although experimental and “new” researches sophisticated and harmonic forms. This, perhaps, is the only side that links Lim to the tradition pre-‘68, when women were elegant in the sense of the social code.

Surface intersections, unusual combinations of colors and materials, together with revised proportions, structure the autumn-winter 2014-15 collection of di 3.1 Phillip Lim. Everything is asymmetrical, as dictated by the anti-classical address. The parts are recombined according to the principle of counterpoint, which is the study of harmony between elements apparently dissonant.

The lightweight design is widespread throughout the collection, very varied, without a dominant theme, which is articulated between coats-puzzle, oversized pants, macro-checked fabrics and long skirts.

DON'T MISS THIS ONE: ORIENTE A MILANO